Echinococcosi

Echinococcosi è una delle malattie parassitarie, che causano le tenie uno o molticavie. Portatori della malattia sono dei animali carnivori, vuoi dire lupi, volpi, cani e gatti. Gli esseri umani e altri animali possono essere infettati attraverso il contatto diretto con il portatore oppure con le cose, che il portatore ha toccato.

Questo accade perché echinococco lascia sue uova in luoghi frequentati da portatore. Le uova di echinococcosi si trovano su pelame, nelle feci e sulla lingua degli animali malati, in modo da poter infettarsi quando il cane ci lecca, dopo aver mangiato la frutta e verdura non lavata, in particolare la frutta delle foreste, oppure bevendo l'acqua non bollita e di origine sconosciuta.

Echinococcosi chiamta anche la cistica negli esseri umani si sviluppa principalmente nel fegato. I primi sintomi di infezione possono fare sapere su di se, anche dopo venti anni da contatto con il portatore. Dopo l'impianto dentro il fegato , parassita attraverso sistema circolatorio umano e le vie biliari si diffonde verso altri organi. Nel fegato si formano dei cisti, che sono spesso confuse con il cancro. La diagnosi inizia con esami del sangue per determinare se l'organismo sviluppa effettivamente la tenia. Ulteriori esami sono gli ultrasuoni(usg), raggi X oppure la tomografia computerizzata. In questo modo è possibile scoprire quale zona del corpo umano e già attaccata da malattia. Si prende anche delle sezioni di fegato  per effettuare i test.

Il trattamento di echinococcosi è molto arduo. Nei casi più gravi è necessario il trappianto di fegato. Come tipo di trattamento sono anche le procedure chirurgiche che comportano il taglio di cisti, perforazione di cisti e iniettazione di medicine parassiticida dentro le ciste o anche la chemioterapia. In Polonia la malattia è piuttosto rara, fa parte delle malattie marginali, in tutta l'Europa negli ultimi anni, sono state scoperte decine di casi di echinococcosi. È possibile infettarsi di malattia principalmente in paesi di Sud America e Africa.

Per evitare questa malattia mortale basta seguire alcune regole:

  • non toccare dei animali estranei,
  • lavarsi prima di mangiare la frutta e verdura,
  • lavarsi spesso le mani,
  • non bere l'acqua direttamente dai laghi o fiumi,
  • non mangiare carne senza i test, specialmente cruda.